La Scuola è terminata!

Ringraziamo di cuore tutti coloro che hanno partecipato e reso possibili questi bei giorni di comunità. Qui trovate risorse e materiali utilizzati nelle varie presentazioni durante le giornate passate in Val Susa. Ancora Grazie!


Rete di Reti è un percorso aperto in cui diversi soggetti si impegnano a confrontarsi e collaborare dando luogo ad un percorso comune. Di fronte all'urgenza e al carattere sistemico della crisi, il progetto tenta di superare la frammentazione che caratterizza il mondo delle alternative al modello socio-economico dominante, individuando valori e una progettualità condivisa.


La scuola estiva è la prima iniziativa comune di Rete di Reti: crediamo infatti che la progettazione di una attività formativa condivisa in cinque giornate nel contesto (certamente non casuale) della Val di Susa, sia un buon modo per conoscerci meglio, confrontarci con i nostri attivisti e con persone interessate al progetto mettendo a punto, insieme, i prossimi passi da realizzare.
L’idea nasce dalla volontà di creare un momento di incontro e di confronto su temi che toccano direttamente non solo coloro che collaborano all’interno di Rete di Reti, ma anche lo stesso territorio valsusino. Fare comunità oggi: autonomia ed autogoverno appaiono ai nostri occhi come temi centrali su cui è oggi necessario un confronto corale.


Di fronte ad una situazione politica ed economica in cui assistiamo sempre più incessantemente ad uno sfaldarsi del tessuto relazionale, che dovrebbe essere alla base del funzionamento di una società, la risposta ci sembra possa nascere proprio dalla consapevolezza che siamo noi, nel nostro piccolo, nel nostro “locale”, a poter re-intessere tali relazioni.


Per noi uomini occidentali spinti sempre di più a vivere e a pensare secondo i dettami
dell’individualismo più radicale, “comunità” è diventato un concetto sfocato, di cui non riusciamo bene ad immaginare i tratti distintivi, un concetto così lontano dal nostro immaginario da sembrare quasi utopia. Tuttavia molte persone hanno dimostrato, attraverso la loro esperienza, che tale utopia non solo è realizzabile ma è anche strumento necessario per far fronte alla crisi sociale ed ambientale che stiamo vivendo. In tale prospettiva l’autogoverno ci appare come strumento attraverso il quale la comunità pensa e regola se stessa e nodo chiave per la sua stessa realizzazione.


La scuola estiva di Venaus, in Valle di Susa, è dunque un’occasione per riflettere collettivamente e continuare (o, perché no, iniziare) ad intessere relazioni partendo dal confronto, dal dialogo e dall’esperienza diretta. Se sei interessat* partecipa!

La quota di partecipazione completa - che include iscrizione, pernottamento, colazione e pasti, e tutti i materiali - è di 180 € e copre esclusivamente i costi vivi: non verranno infatti retribuiti né i relatori né gli organizzatori. Sono previste riduzioni per chi soggiorna in tenda e per studenti. E' inoltre possibile partecipare "alla giornata" al costo di 10€/gg (pasti esclusi). Le modalità di pagamento saranno comunicate via mail dopo l’iscrizione.


10 maggio 2018

Partecipa alla prima scuola estiva in Val di Susa!

Relazioni inaridite, inquinamento ambientale, cibo di cui sono state perse le origini; attività
lavorative insoddisfacenti e retribuzione insufficiente, una vita appesa a un mutuo e un
Governo confuso. Potrebbe essere tristemente descritto così il periodo storico che stiamo
vivendo. Ma c'è dell'altro sotto il velo di quest'asfissiante cenere.

È qualcosa di simile ad un bosco che, passato l'incendio, germoglia con nuovo vigore e la vita recupera terreno attraverso le sue forme più semplici: stiamo parlando di persone che hanno detto "Basta così non va" e hanno compiuto azioni concrete di cambiamento e di quelle associazioni o organizzazioni che stanno cercando di ridisegnare la realtà attraverso la lente dell'ecologia e delle relazioni umane. È il caso delle Reti che scovano ealimentano i punti di contatto tra persone e gruppi.

Alcuni credono che le crisi siano i momenti più fertili per crescere in consapevolezza e ristabilire l'integrità. In questa prospettiva, il gruppo può sostenere, contenere, ispirare, rispecchiare ed espandere il bacino delle informazioni e delle possibilità. La Rete di reti nasce un anno fa come soggetto unitario e plurale per sviluppare proposte concrete e complesse circa modalità diverse di stare insieme, di fare economia, di prendere decisioni e di abitare il Pianeta.

Gli aderenti alla Rete hanno riconosciuto la ricchezza della propria ed altrui esperienza e alcuni forti valori in comune come la sostenibilità, la centralità delle relazioni, l'autonomia. Il percorso della Rete di reti è ancora giovane ma cresce progressivamente in fiducia e passione.

Il suo primo frutto è la co-creazione della Scuola estiva delle Reti in Val di Susa,che si svolgerà dal 25 al 29 giugno, presso Venaus (To) resa possibile anche grazie alla collaborazione con le associazioni promotrici del Festival Altra Velocità (29 giugno - 1 luglio).
Si tratta di un'importante occasione di confronto, approfondimento e co-formazione sul tema “Fare comunità oggi: autonomia e autogoverno”.

I cinque giorni di scuola vedranno susseguirsi interventi dei protagonisti del cambiamento: decrescita, transizione, economia solidale e comunità intenzionali. Testimonianze dirette di vita, pensatori come Serge Latouche, Marco Aime, Luca Mercalli e Marco Deriu, e attivisti del movimento No Tav della Val di Susa, si alterneranno tra lezioni teoriche e pratiche. Inoltre, sono previste visite sul territorio per apprendere le tappe fondamentali della sua storia recente ed entrare in contatto con chi le ha vissute in prima persona.

Se cerchi ispirazione, coraggio e qualche risposta ai tuoi "si ma come?"; se vuoi assimilare metodologie per agire con più determinazione nel tuo territorio; se vuoi metterti in connessione con le tante persone che in Italia hanno scelto di vivere ecologico e solidale aumentando la qualità della propria vita, partecipa alla Scuola estiva della Rete di reti!


Informazioni generali
Il corso è residenziale. L'inizio è previsto dalle ore 14 del 25 giugno fino alle ore 15 del 29
giugno. È possibile arrivare la sera prima (domenica 24 giugno) con pernottamento in loco.
Il costo indicativo è 180 € a persona per tutto il periodo e comprende vitto alloggio e formazione, ma sono previste fasce di prezzo diverse in base alla tipologia di alloggio scelto (camera o tenda). Per chi abita in Val di Susa vi è la possibilità di partecipare alla scuola senza risiedere in loco con ovvie riduzioni di prezzo.
I pasti, vegetariani e vegani, preparati prevalentemente con prodotti locali, sono forniti da "Fornelli in lotta".

I posti sono limitati! Per partecipare compila il form di iscrizione in Iscrizioni

Aderiscono alla Rete di reti:
Associazione per la Decrescita
Economia del Bene Comune
Italia che Cambia
Movimento per la Decrescita Felice
Bilanci di Giustizia
Panta Rei
Rete Italiana Cohousing
Rete italiana di Economia Solidale (RES Italia)
Rete Italiana dei Villaggi Ecologici (RIVE)
Accademia italiana permacultura

Mediapartner: Terra Nuova, Comune.info